ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Berlusconi a Messina: "Nuove case come a L'Aquila"

Lettura in corso:

Berlusconi a Messina: "Nuove case come a L'Aquila"

Dimensioni di testo Aa Aa

Continua a salire il bilancio dell’alluvione che ha colpito la Sicilia orientale. Sono 23 le vittime accertate, 40 i dispersi. Oltre cinquecento persone hanno dovuto lasciare le proprie case. Si continua a scavare nel fango, nonostante il maltempo ostacoli le operazioni di soccorso.

La furia della frana ha trascinato uomini, case, auto. Fra la gente si respira rabbia e disperazione: “Ci hanno abbandonato qui tre giorni senza corrente elettrica. Nessuno ci ha aiutato”. “Abbiamo un mutuo da pagare – dice questa donna – Chi ci dara’ i soldi adesso? Come andiamo avanti? Siamo rovinati. Noi da qui non ci muoviamo. E speriamo che non succeda nient’altro”. In mattinata Silvio Berlusconi ha sorvolato in elicottero l’area del messinese. Poi il premier è andato alla Prefettura di Messina, dove è stato contestato da un gruppo di cittadini. Il premier ha promesso: “Costruiremo nuove case come a L’Aquila”. La prossima settimana il governo deciderà l’entità degli stanziamenti per la Sicilia. Intanto la Procura di Messina ha aperto un’inchiesta contro ignoti per disastro doloso. Il dissesto idrogeologico è una piaga che colpisce tutta l’Italia. secondo il capo della Protezione civile Guido Bertolaso ci vogliono 25 miliardi di euro per mettere in sicurezza l’intero paese.