ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Referendum Irlanda, la soddisfazione di Barroso e Buzek

Lettura in corso:

Referendum Irlanda, la soddisfazione di Barroso e Buzek

Dimensioni di testo Aa Aa

Ben prima della proclamazione ufficiale dei risultati del referendum in Irlanda sul Trattato di Lisbona, il presidente della Commissione José Manuel Barroso ha celebrato la vittoria del “sì”. I leader del “no” hanno già riconosciuto la sconfitta.

“Voglio congratularmi con gli irlandesi – ha detto Barroso – Il ‘sì‘al trattato europeo dimostra che l’Europa può portare risposte positive alla crisi economica”. A spingere gli elettori verso il “sì”, anche le garanzie fornite da Bruxelles su alcuni punti-chiave, come le assicurazioni di non interferenza sul divieto di aborto nella cattolicissima Irlanda e sul suo sistema fiscale. Secondo il presidente del Parlamento europeo, il polacco Jerzy Buzek, bisogna però anche pensare a chi ha votato contro. “Non dobbiamo dimenticare nessuno – il suo appello – Non è nostra abitudine. Ci impegneremo per una Europa comune. Scriviamo assieme la storia europea”. Il risultato potrebbe causare un effetto-valanga. Il presidente polacco Lech Kaczynski potrebbe firmare il trattato di Lisbona entro la metà della prossima settimana, a seguito del “si” in Irlanda.