ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Dasastroso nubifragio in provincia di Messina

Lettura in corso:

Dasastroso nubifragio in provincia di Messina

Dimensioni di testo Aa Aa

Sono almeno 18 i morti provocati dal nubifragio che ha devastato alcuni paesi in provincia di Messina. I feriti sono una quarantina, diversi i dispersi, oltre 400 gli sfollati.

Gli smottamenti e l’onda di acqua e fango hanno distrutto molte abitanzioni nella zona compresa fra Giampilieri superiore, Scaletta Zanclea e Messina sud. Tutta quest’area è isolata perché le strade sono franate in più punti. Secondo la Protezione Civile potrebbero verificarsi altri crolli. La situazione ricorda, in peggio, quello che era accaduto nel 2007. Allora i morti erano stati 9. In due anni, dicono gli abitanti, non è stato fatto nulla per evitare il ripetersi del dramma: “Siamo stati abbandonati, letteralmente – dice una donna – Cioè, a chiamare…ma nessuno è venuto. E siamo fortunati che siamo qui a raccontarlo perché c‘è gente che piange, veramente…” “A Giampilieri superiore – aggiunge un altro abitante – l’area è già appaltata per fare la messa in sicurezza della collina e il comune di Messina non ha dato ancora la disponibilità delle aree di cantiere! Veramente è una cosa…” “Lei dice che è un disastro annunciato?” “Ma si sapeva che Giampilieri superiore, se veniva giù la montagna…si sapeva, si sapeva”. Sul banco degli imputati ci sono anche l’abusivismo edilizio e i permessi di costruzione concessi in zone inadatte. Secondo la Coldiretti, nella provincia di Messina, più di 8 comuni su 10 sono a rischio frana o alluvione.