ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

I Socialdemocratici si dimettono, crisi in Romania

Lettura in corso:

I Socialdemocratici si dimettono, crisi in Romania

Dimensioni di testo Aa Aa

I socialdemocratici in Romania hanno messo fine alla coalizione di governo con i democratici-liberali del presidente Basescu, formata a dicembre 2008. Tutti i ministri del PSD si sono dimessi in segno di protesta contro la sostituzione del ministro degli Interni. Al posto del social-democratico Dan Nica, è stato nominato ad interim il viceministro per lo Sviluppo Vasile Blaga. La crisi arriva a poche settimane dalle elezioni presidenziali previste per il prossimo 22 novembre.

“La situazione in Romania nei prossimi mesi è destinata a peggiorare e fra un anno sarà molto difficile. Il Governo sarà paralizzato e incapace di reagire, perché non ci saranno piu’ scuse come le elezioni presidenziali”. La crisi politica si sovrappone a quella economica, il paese da mesi è in recessione. Le tensioni fra i partiti sono alimentate dai sospetti in vista delle presidenziali. Nica è accusato di organizzare brogli elettorali a danno del presidente. Il PSD ribalta le accuse, giustificando questa scelta come la volontà del PDL di manovrare meglio i risultati delle urne a vantaggio di Basescu.