ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Portogallo: Cavaco Silva accusa i socialisti

Lettura in corso:

Portogallo: Cavaco Silva accusa i socialisti

Dimensioni di testo Aa Aa

Il presidente portoghese Anibal Cavaco Silva chiarisce la sua posizione sulla vicenda, rivelata dal quotidiano Publico, secondo cui alcuni membri del suo gabinetto sarebbero stati spiati su iniziativa del governo socialista.

Il capo di Stato ha accusato l’opposizione di essersi servita dello scandalo politico per nascondere i reali problemi del Paese. “Ora che la campagna elettorale è finita, e dato che penso che i limiti tollerabili della decenza siano stati superati, spero che i portoghesi comprendano che sono stato obbligato a fare una cosa che non è mia abitudine: condividere con voi, in pubblico, la mia interpretazione di una vicenda che ha inondato la stampa per diversi giorni, senza che vi fossero riferimenti più o meno espliciti al sottoscritto”. Immediata la replica dei socialisti, reduci dalla vittoria nelle legislative di domenica, seppure con una maggioranza relativa. Il premier Socrates e il suo partito hanno ribadito che tutta la vicenda è nata dai conservatori. I giornalisti di Publico sarebbero infatti venuti a conoscenza delle intercettazioni da una fonte interna al palazzo presidenziale.