ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Parigi chiede la libertà per Polansky

Lettura in corso:

Parigi chiede la libertà per Polansky

Dimensioni di testo Aa Aa

Parigi sta già intervenenendo nell’affaire Polansky, il regista che ha doppia nazionalità, francese e polacca, arrestato ieri dalle autorità svizzere. Il ministro Bernard Kouchner ha chiesto alla sua omologa svizzera di rispettare i diritti di Roman Polansky e di rimetterlo in libertà. Il regista è stato fermato ieri quando ha messo piede sul territorio elvetico sulla base di un mandato d’arresto spiccato dagli Stati Uniti nel 1978. Era arrivato a Zurigo per ricevere un premio al Festival del cinema. Il regista vive in esilio in Europa da 30 anni. E’ fuggito dagli Stati Uniti per evitare di finire in prigione per violenza sessuale su una minorenne. I fatti risalgono al 1977. Polansky, secondo la giustizia americana, ha abusato di una tredicenne nella casa di Jack Nicholson, dopo averle fatto assumere droga e alcool. Il regista si era dichiarato colpevole. Ora Polansky, che si trova in carcere a Zurigo, rischia di essere estradato verso gli Stati Uniti.