ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Indifferenti, o poco interessati, i giovani portoghesi che vanno alle urne

Lettura in corso:

Indifferenti, o poco interessati, i giovani portoghesi che vanno alle urne

Dimensioni di testo Aa Aa

Sono 700mila i neo elettori in Portogallo, il 98% è costituito da ragazzi e ragazze di età inferiore ai 24 anni.

Un elettorato che tradizionalmente vota a sinistra, ossia il Bloco de Esquerda, o la Coalizione costituita da verdi e comunisti, o i socialisti; un po’ meno si orientano verso il centro destra dei socialdemocratici; ancora meno favori raccoglie la destra popolare. In realtà molti giovani delle ultime generazioni si interessano poco alla politica; fare una scelta davanti alla scheda elettorale puo’ rivelarsi problematico. Alcune testimonianze raccolte per le strade di Lisbona: “non siamo abituati a seguire la politica, e all’improvviso dobbiamo decidere chi governerà il paese…” “Alla nostra età non abbiamo un’opinione precisa sulla politica o sui politici. E’ molto complicato.” ‘Molto complicato’, e poi una volta al potere i partiti non sono eccessivamente sensibili ai problemi giovanili. Risultato: “Non mi fido tanto dei politici ma siccome votare è un dovere e un diritto, andro’ al seggio. Poi magari potro’ criticare.” Come altrove, la scuola, il lavoro e l’ambiente sono i temi che mobilitano di piu’ i giovani portoghesi. Il 23% di quanti hanno meno di 24 anni ha già detto che non voterà, e quasi la metà si dice poco entusiasta alla prospettiva.