ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Le piccole isole: prime vittime dell'effetto serra

Lettura in corso:

Le piccole isole: prime vittime dell'effetto serra

Dimensioni di testo Aa Aa

Per alcune centinaia di migliaia di abitanti della Terra non sono solo parole. Il mutamento del clima è già una realtà inquietante nella vita di tutti i giorni.

Pur essendo responsabili dell’effetto serra per una percentuale vicina allo zero, le piccole isole dell’oceano Pacifico e Atlantico stanno già subendo le conseguenze del riscaldamento del clima. Le Maldive, Tuvalu, Papua Nuova Guinea, Grenada… queste località che gli occidentali sono abituati a considerare come destinazioni di vacanze da sogno, potrebbero venire inghiottite dalle acque o essere devastate dai cicloni. Per questo le piccole isole, che non hanno quasi alcun peso specifico politico, hanno deciso di unirsi per far sentire al propria voce al vertice dell’ONU e alla prossima conferenza di Copenahagen. Per l’Alleanza degli stati costituiti da piccole isole l’obiettivo è di non far crescere la temperatura media del pianeta di più di 1,5° rispetto alla media dell’epoca preindustriale. Ciò consentirebbe di contenere il fenomeno dello scioglimento della calotta polare, responsabile dell’innalzamento degli oceani. In caso contrario i paesi più industrializzati potrebbero essere accusati di aver compiuto una sorta di genocidio. Anche per queste popolazioni gli ambientalisti hanno fatto suonare la sveglia.