ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Clima: la Cina taglierà le proprie emissioni di CO2


mondo

Clima: la Cina taglierà le proprie emissioni di CO2

La Cina si impegna a ridurre in maniera notevole le proprie emissioni di anidride carbonica entro il 2020. E’ la prima dichiarazione significativa al vertice dell’ONU sul clima.

Prima c’era stata la strigliata del Segretario Generale Ban Ki-moon, che ha parlato di “lentezza glaciale” dei governi. Gli Stati Uniti e la Cina sono i principali inquinatori del pianeta e finora avevano rifiutato ogni vincolo. Sono loro i più attesi al varco di New York. Il presidente cinese Hu Jintao ha cominciato a rispondere, ma non ha dato cifre precise, deludendo un po’ le attese. Il suo omologo di Washington ha lasciato intendere che gli Stati Uniti si piegheranno allo scenario del post Kyoto che verrà definito fra tre mesi a Copenhagen, ma anche per lui, niente di concreto, per ora: “La risposta della nostra generazione a questa sfida sarà giudicata dalla storia, perché se non riusciamo a cogliere l’occasione – velocemente, con coraggio e tutti insieme – rischiamo di consegnare le future generazioni a una catastrofe irreversibile. Ognuno di noi deve fare quello che può, l’economia deve poter crescere senza mettere in pericolo il pianeta, e dobbiamo agire tutti insieme. Dobbiamo cogliere l’opportunità di fare a Copenhagen un significativo passo avanti nella lotta globale contro i cambiamenti climatici”. Per il clima della Terra è l’ora della verità. Adesso che la Cina è uscita allo scoperto, gli Stati Uniti non potranno che fare altrettanto.

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

Prossimo Articolo

mondo

Abbas e Netanyahu: Obama cerca di ricucire un filo tagliato