ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Accordo sul clima: all'ONU si cerca un compromesso

Lettura in corso:

Accordo sul clima: all'ONU si cerca un compromesso

Dimensioni di testo Aa Aa

Ieri gli ambientalisti si erano dati appuntamento in varie capitali europee per dare la sveglia ai governi. Da Parigi a Berlino, da Londra a Venezia, lo stesso messaggio: il tempo è ormai contato.

Un accordo sulla riduzione delle missioni di anidride carbonica dove essere trovato entro dicembre, ma la crisi mondiale ha raffreddato ancor di più gli entusiasmi di capi di stato già restii a impegnarsi: “Credo che possiamo raggiungere un accordo a Copenhagen – dice Yvo de Boer, responsabile del clima per l’ONU – Ma bisogna essere realisti su quello che il testo potrà includere perché il tempo stringe. Nello stesso tempo ho la sensazione che ci sia da parte dell’opinione pubblica un’attenzione senza precedenti sul fenomeno dei cambiamenti climatici. Quindi continuamo a tenere d’occhio i politici per essere sicuri che faranno quello che verrà deciso”. Sulla ripartizione dei costi si litiga ancora, mentre -e in questo caso la crisi dà una mano all’ambiente -le emissioni che riscaldano il clima quest’anno dovrebbero ridursi del 2,6%. L’Unione Europea, che è stata finora all’avanguardia, s’impegna a tagliare del 20% le proprie emissioni entro il 2020. Ma per le associazioni di difesa dell’ambiente non basterà. Per evitare sconvolgimenti climatici la riduzione dovrebbe essere almeno del 40%. E si dovrebbe accelerare nella preparazione dell’era post-petrolio.