ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Grecia, i rapporti con la Turchia entrano in campagna elettorale

Lettura in corso:

Grecia, i rapporti con la Turchia entrano in campagna elettorale

Dimensioni di testo Aa Aa

I rapporti con la Turchia entrano nella campagna elettorale in Grecia. A due settimane dal voto, il leader dell’opposizione, il socialista Iorghios Papandreu, ha detto che se sarà eletto intende fare il possibile per arrivare a una normalizzazione delle relazioni. E ha anche accusato il capo del governo, Costas Karamanlis, di essere stato troppo passivo.

Il partito socialista Pasok è favorito nei sondaggi. Dopo sei anni di governo, il centrodestra è indebolito dalla crisi economica e dagli scandali. La questione di Cipro oppone i due Paesi dal 1974, quando dopo un fallito colpo di Stato di nazionalisti greco-ciprioti, Ankara inviò le truppe a difesa della minoranza turca. Da allora l’isola è divisa in due. I negoziati per la riunificazione sono ripresi a livello diretto il 3 settembre 2008. Papandreu sostiene che la Turchia deve rispettare la sovranità della Grecia e le decisioni di Bruxelles per sperare di entrare nell’Unione europea.