ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Spionaggio e politica, campagna elettorale con polemiche in Portogallo

Lettura in corso:

Spionaggio e politica, campagna elettorale con polemiche in Portogallo

Dimensioni di testo Aa Aa

Veleni e colpi bassi in Portogallo stanno intossicando la campagna elettorale in vista delle elezioni politiche del 27 settembre prossimo. A far discutere ora è il sospetto di una attività di spionaggio ai danni del capo dello stato, il conservatore Anibal Cavaco Silva. Una ipotesi avanzata dal quotidiano Pùblico, ma che il presidente della Repubblica non intende per ora commentare.

“Evito di farmi tirare dentro una lotta politica e partitica in questo periodo elettorale. Dopo le elezioni certamente farò in modo di ottenere altre informazioni su questa questione che riguarda la sicurezza”. La vicenda si è ulteriormente ingarbugliata con la pubblicazione, su Diario de Noticias, di una email del giornale concorrente in cui si parla di sospetti del presidente e si fa il nome della presunta talpa. Secondo il direttore di Pùblico, l’email sarebbe stata fatta uscire dai servizi segreti. “Il direttore di Pùblico ha sempre avuto molta fantasia” ha replicato il premier socialista Socrates, “e ora accusa i servizi. Ma i servizi non fanno niente al di fuori della legge, almeno per quello che mi risulta”. Gli scandali scoppiano in un quadro politico incerto. A una settimana dal voto, secondo i sondaggi i socialisti sarebbero in lieve vantaggio sui conservatori.