ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Juanes in concerto per la pace, ma i dissidenti cubani insorgono

Lettura in corso:

Juanes in concerto per la pace, ma i dissidenti cubani insorgono

Dimensioni di testo Aa Aa

Lui lo considera un concerto per la pace, ma per i dissidenti cubani è solo un nuovo gesto di sostegno al regime castrista. In Plaza de la Rivolucion, a L’Havana, è tutto pronto per il concerto di Juanes, per il quale domani sono attese almeno mezzo milione di persone. Nella piazza dove Fidel Castro ha pronunciato i suoi più importanti discorsi anti-imperialisti, l’artista colombiano, reso celebre da “La Camisa Negra”, si esibirà insieme ad altri importanti cantanti internazionali, tra cui Jovanotti e Miguel Bosé, in uno show di oltre 4 ore.

“Questo concerto – dice Juanes – è un granello di sabbia in più nel processo di miglioramento delle relazioni attraverso l’arte”. “Troppi fondi, troppi soldi sono investiti nel creare conflitti, ma sulla pace non si investe nulla – dice Miguel Bosé. Crediamo che questo debba essere un diritto umano primordiale, basilare”. Juanes, 37 anni, Vincitore di 17 Grammy Awards, vive a Miami. Alcuni dissidenti lo sostengono, ma tanti altri gridano allo scandalo e proprio nella roccaforte anti-castrista della Florida hanno distrutto i suoi dischi a martellate e lo hanno minacciato di morte.