ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Tusk: "L'addio allo scudo antimissile non è un fallimento della Polonia"

Lettura in corso:

Tusk: "L'addio allo scudo antimissile non è un fallimento della Polonia"

Dimensioni di testo Aa Aa

È in una base polacca, che dovevano essere installati i Patriot antimissile, da accoppiare al radar previsto in Repubblica Ceca. I due paesi non si sono mostrati sorpresi della decisione di Obama. Per Varsavia il nuovo progetto sarebbe addirittura più interessante del precedente.

Il premier polacco Donald Tusk ha così commentato la notizia: “Non chiamerei quel che è successo un fallimento della Polonia. Dirò di più, trovandoci in questa parte del mondo, avremo sempre bisogno di lavorare sulla sicurezza. Non verrà mai il giorno in cui qualcuno potrà dire che siamo al sicuro al cento per cento, ma fortunatamente nessuno può dire che oggi siamo in una situazione peggiore di ieri”. Il nuovo piano del Pentagono prevede tra l’altro il dispiegamento nei due paesi di missili intercettori SM 3 nel 2015. Una soluzione che preoccupa gli oppositori del progetto in Repubblica Ceca, che ieri hanno comunque festeggiato l’abbandono del piano originario. Un risultato che però non è ancora una vittoria, dicono, perché l’obiettivo finale è la cancellazione dell’accordo fra Praga e Washington. Un accordo cui si opporrebbero, secondo gli attivisti, più del 70 per cento dei cechi.