ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Rifiuti tossici Costa d'Avorio, società Trafigura disposta a un accordo con le vittime

Lettura in corso:

Rifiuti tossici Costa d'Avorio, società Trafigura disposta a un accordo con le vittime

Dimensioni di testo Aa Aa

Risarcimento in vista per migliaia di africani danneggiati dai rifiuti tossici scaricati in Costa D’Avorio. Trafigura – la multinazionale britannica che noleggiò il cargo che, nel 2006, scaricò tonnellate di sostanze inquinanti nel Paese – ha proposto un accordo amichevole alle vittime.

17 persone sono morte e più di trentamila sono rimaste intossicate dai rifiuti che la nave affittata dalla società britannica scaricò ad Abidjan, la capitale economica del paese. Le vittime avevano intentato causa contro la società, che ha sempre negato ogni responsabilità. Nel 2008 due ivoriani implicati nell’affare sono stati condannati a severe pene carcerarie. L’anno prima Trafigura versò un indennizzo plurimilionario allo Stato ivoriano in cambio della rinuncia a proseguire le azioni giudiziarie. Il prossimo ottobre si sarebbe dovuto tenere un processo davanti all’Alta Corte di Londra. Sarebbe stata la più grande azione giudiziaria mai intentata contro una società britannica.