ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Elezioni afghane: un milione e mezzo di voti sospetti

Lettura in corso:

Elezioni afghane: un milione e mezzo di voti sospetti

Dimensioni di testo Aa Aa

E’ quanto affermano gli osservatori dell’Unione Europea, secondo i quali circa un quarto dei sei miliioni di voti espressi nelle elezioni presidenziali dello scorso agosto non sarebbero validi. Oggi la comunicazione dei risultati per la totalità dei seggi, e il tasso di partecipazione.

Del milione e mezzo di voti risultati irregolari circa tre quarti sono a favore di Hamid Karzai. Se il dato fosse confermato, la percentuale dei suffragi per il presidente uscente potrebbe scendere sotto il 50%; si renderebbe allora necessario un ballottaggio col principale rivale, Abdullah Abdullah, ex ministro degli esteri afghano. Questi ieri ha detto che qualora il risultato definitivo si conoscesse solo l’anno prossimo, sarebbe a favore di un governo di transizione in cui non figurerebbero né lui né il rivale Karzai. Quanto all’organizzazione di un secondo turno, oltre a creare non pochi problemi organizzativi e di sicurezza, si rischia di fare il gioco dei taleban, decisi a sabotare il processo elettorale. Ieri al Congresso americano si è discusso dell’invio di altre truppe in Afghanistan.