ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Le ammiratrici piangono Patrick Swayze

Lettura in corso:

Le ammiratrici piangono Patrick Swayze

Dimensioni di testo Aa Aa

Ha incarnato l’ideale maschile degli anni ’80, mascella volitiva, muscoli, ma anche tenerezza e romanticismo. Patrick Swayze è morto a 57 anni per un cancro al pancreas.

L’attore texano era diventato famoso nell’87, interpretando Dirty dancing, balli proibiti, film che aveva messo in evidenza il suo talento di ballerino. Dalla fine degli anni ’90 era rimasto ai margini dello star system hollywoodiano, ma le sue ammiratrici non lo hanno mai dimenticato: “Era malato, lo sapevo, ma è triste lo stesso, E’ un brutto giorno per la storia di Hollywood. Era un grade attore. Ha girato Dirty dancing, Ghost, Il duro di Roadhouse. Sono tre dei migliori film di tutti i tempi. E’ molto triste”. “Spero solo che tutti si ricordino di quanto fosse grande. Dio benedica la sua famiglia. Prego per loro”. Dopo interpretazioni poco incisive al cinema, negli ultimi anni Swayze aveva lavorato soprattutto per la televisione. L’ultima serie di cui è stato protagonista s’intitolava The beast. L’attore non ha voluto interrompere di girare malgrado l’avanzare della malattia. La battaglia contro il tumore, da inizio 2008, è stata il suo ultimo grande impegno, per il quale ha solcato i salotti televisivi e le cene di donatori per raccogliere fondi per la ricerca. Nel corso della sua carrierà si è aggiudicato due nominations ai golden globe, ma non ha vinto mai. L’unico titolo, quello di uomo più sexy del mondo, l’attore se lo conquistò nel ’91, un anno dopo l’uscita di Ghost, con Demi Moore, che resta ancora fra i primi cento successi di pubblico di tutta la storia del cinema americano.