ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Allarme per la catena di suicidi tra i dipendenti di France Telecom

Lettura in corso:

Allarme per la catena di suicidi tra i dipendenti di France Telecom

Dimensioni di testo Aa Aa

Che sta succedendo tra i lavoratori di France Telecom? Se lo chiedono in molti, dopo l’ennesimo suicidio registrato tra i dipendenti dell’ex monopolista delle telecomunicazioni. A togliersi la vita, gettandosi dal quarto piano, una trentaduenne, morta poco dopo in ospedale.

Con questo sono 23 i suicidi in 18 mesi, a cui si aggiungono altri dieci tentativi di darsi la morte. Il gigante delle telecomunicazioni francese dal 2002 ha licenziato 40.000 addetti, ristrutturando drasticamente le attività. “La gente cambia posto, cambia capi, cambia linee produttive. Questo porta a tagliare i legami sociali con i compagni di lavoro, e a generare un senso di isolamento e di fragilità. Se accade un inconveniente, al lavoro o nella vita privata, questo finisce per rendere le persone ancora più fragili e sofferenti”. “Noi chiediamo allo stato, che è il primo azionista, di proteggere le condizioni di vita delle centomila persone che lavorano per France Telecom”. Secondo i dati dell’Organizzazione mondiale per la Sanità, la Francia è tra i paesi con il più alto tasso di suicidi in Europa, con 17,8 suicidi ogni centomila abitanti.