ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Commissione UE: verso la rielezione di Barroso alla presidenza

Lettura in corso:

Commissione UE: verso la rielezione di Barroso alla presidenza

Dimensioni di testo Aa Aa

Barroso, e poi ancora Barroso: il Presidente della Commissione europea sarebbe vicino alla riconferma, nonostante dubbi e critiche della minoranza. Dubbi che hanno dominato la scena per due mesi e mezzo, cioè da dopo le ultime elezioni europee. Ma ora i capigruppo hanno deciso, si vota il sedici settembre. Solo due erano contrari: il capogruppo dei verdi e quello dei socialisti e democratici, che avrebbero preferito attendere quantomeno l’esito del referendum irlandese, il due ottobre.

“Penso che ci sarà un ampio sostegno al presidente Barroso – dice Jerzy Buzek, presidente dell’euro-Parlamento -: perché abbiamo bisogno di un sostegno forte per il Presidente della Commissione europea, semplicemente perché ci serve una Commissione forte” In realtà, al momento le cose non sembrano così semplici: è praticamente certo che otterrà la maggioranza necessaria, ma di poco. “È stata una decisione della maggioranza, quella di votare il sedici: io ho detto subito che Barroso non avrà il nostro voto”, dice il capogruppo della Sinistra Unita. Ma sarà un voto segreto, e potrebbero esserci sorprese da ogni parte. Molte astensioni, che qui contano come voti negativi, potrebbero venire, oltre che dal gruppo socialista, anche dai liberali e dallo stesso campo conservatore, che nei confronti di José Manuel Durao Barroso non nutre più l’entusiasmo dimostrato nel giugno del 2004, quando l’ex premier portoghese fu eletto con 413 voti a favore e 251 contro.