ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Pubblicità anti-Aids scandalo: Fai l'amore con Hitler

Lettura in corso:

Pubblicità anti-Aids scandalo: Fai l'amore con Hitler

Dimensioni di testo Aa Aa

Uno spot contro l’Aids ha fatto scalpore in Germania. A scioccare non sono tanto le immagini di sesso quanto il volto dello sconosciuto partner, che ha le sembianze di Adolf Hitler.

Il messaggio è che l’Aids è uno sterminatore, esattamente come Hitler. Critico Stephan Kramer, segretario generale del Consiglio centrale degli ebrei tedeschi: “Hitler fa vendere. Le terapie d’urto sono certo il mezzo più diffuso nel mondo dei media per attirare l’attenzione . E funzionano. Il problema è che ci sono anche effetti collaterali. Questo è un insulto alle vittime dell’epoca nazista. E tra quanti sono stati inviati nei campi di concentramento ci sono stati anche migliaia di gay e lesbiche”. Lo spot è stato commissionato da un’organizzazione umanitaria che vuole sensibilizzare all’uso di protezioni. Dirk Silz, a capo dell’agenzia pubblicitaria che l’ha ideato, si difende: “Volevamo dare un volto a questo virus e di certo non poteva essere positivo. Ecco perché abbiamo scelto Adolf Hitler o Stalin.” Sì perché lo spot è solo il primo di una serie. Altri seguiranno, con le immagini di Joseph Stalin e Saddam Hussein. Secondo alcuni c‘è anche rischio di stigmatizzare i portatori di Hiv.