ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Il futuro premier giapponese: "ridurre gas a effetto serra del 25 per cento"

Lettura in corso:

Il futuro premier giapponese: "ridurre gas a effetto serra del 25 per cento"

Dimensioni di testo Aa Aa

Un obiettivo ancora più ambizioso per combattere contro i cambiamenti climatici. E’ quello che ha annunciato il futuro premier del Giappone, quinto Paese al mondo produttore di gas a effetto serra.

Secondo Yukio Hatoyama entro il 2020 le emissioni nocive dovranno essere ridotte del 25% rispetto ai livelli del 1990. Il governo conservatore uscente di Taro Aso si era fissato come obiettivo l’8%. Hatoyama ha anche toccato uno dei nodi più difficili dei negoziati in vista della conferenza sul clima di Copenaghen a dicembre che dovrebbe vedere nascere un nuovo protocollo dopo quello di Kyoto. Secondo Hatoyama è necessario fornire sostegno tecnico e finanziario ai Paesi in via di sviluppo affinché possano ridurre le loro emissioni. Il primo strumento sono le tecnologia pulite, ma non solo: il piano di Hatoyama, contrariamente a quello precedente, include anche programmi di riforestazione e la creazione di un mercato del carbonio. Il futuro governo ha però già di fronte le resistenze dell’industria automobilistica, tra i principali responsabili di emissioni inquinanti, aumentate del 2,3% nell’anno terminato nel marzo 2008.