ULTIM'ORA

Lettura in corso:

In centinaia fuggono da Port-Gentil


mondo

In centinaia fuggono da Port-Gentil

Non è bastato l’appello alla calma del neo presidente Ali Ben Bongo a fermare le violenze post-elettorali in Gabon. Dallo stadio di Libreville, Bongo ha chiesto di porre fine agli scontri, che da giovedì infuocano le strade di Port-Gentil. Nonostante oggi nella capitale petrolifera del Paese sia tornata un po’ di calma, in molti preferiscono andarsene. L’aeroporto è fermo e la città, che si trova nella parte occidentale del Paese, è raggiungibile praticamente solo via mare.

Se Port-Gentil è il principale teatro degli scontri di strada, la capitale Libreville, resta il teatro principale dello scontro politico. L’opposizione continua a contestare la vittoria di Ali ben Bongo, figlio del defunto Omar Bongo. I risultati ufficiali comunicati giovedì hanno scatentato una violenza che ha già causato almeno due morti nell’ex colonia francese.
Storie correlate:

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

Prossimo Articolo

mondo

Afghanistan: il comandante dell'Isaf promette seria inchiesta sulla strage nel nord del paese