ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Niente marcia indietro sullo stimolo, dice Brown

Lettura in corso:

Niente marcia indietro sullo stimolo, dice Brown

Dimensioni di testo Aa Aa

Sui pacchetti di stimolo non si può fare marcia indietro, almeno fino a quando la ripresa non sarà concreta. Il premier britannico Gordon Brown ha lanciato il suo appello al G20 finanziario di Londra, che entra oggi nel vivo. Un summit che serve per fare il punto in vista del vertice dei capi di Stato in programma a Pittsburgh a fine settembre.

Per Brown ridurre il pacchetto dai stimolo da 5 trilioni di dollari su cui ci si era raggiunto l’accordo ad aprile sarebbe un errore. Il premier ha inoltre affrontato la spinosa questione dei bonus ai banchieri. “Non possiamo accettare un ritorno alle modalità del passato – ha detto. In particolare, gli stipendi e i bonus non possono essere una ricompensa in caso di fallimento o incoraggiare rischi inaccettabili. E’ offensivo per l’opinione pubblica e per i contribuenti, i cui soldi hanno aiutato le banche a evitare il collasso e stanno sostenendo la ripresa”. L’idea di porre un tetto ai bonus e agli stipendi dei banchieri resta un argomento di profonda divisione tra Stati Uniti ed Europa, emerso già dalla cena ufficiale che ha aperto il G20 ieri sera. Un limite è considerato punto decisivo da mostrare all’opinione pubblica da Francia e Germania, ma non da Washington. Sul fronte dei numeri, le ultime stime del Fondo Monetario Internazionale mostrano un futuro leggermente meno grigio. Le previsioni per l’economia mondiale sono state riviste. Non si parla più di una contrazione a 1,4 percento come ad aprile, ma di un 1,3 percento per il 2009. La previsione di crescita si attesta ora al 2,9 percento per il 2010, più alta rispetto al 2,5 percento, cifra precedente.