ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Irlandesi più scettici sul trattato di Lisbona

Lettura in corso:

Irlandesi più scettici sul trattato di Lisbona

Dimensioni di testo Aa Aa

A un mese dal referendum, l’opinione degli irlandesi sulla riforma dell’Unione europea si fa più scettica. I favorevoli all’adozione del trattato di Lisbona per un funzionamento più snello delle istituzioni europee sono ancora in maggioranza, col 46 per cento. Ma aumentano di un punto percentuale i contrari e, soprattutto, crescono di 7 punti gli indecisi. Gli irlandesi avevano già respinto il trattato l’anno scorso, bloccando di fatto la riforma.

Il premier Brian Cowen non vuol nemmeno sentire parlare di un altro possibile “no”. “Non prendo in considerazione la sconfitta. Credo onestamente che i cittadini che terranno conto di tutti gli aspetti della questione voteranno sì. La nostra campagna va in questo senso”. Oltre a rinviare ulteriormente l’adozione delle nuove norme sul funzionamento delle istituzioni europee, un eventuale nuovo “no” referendario al trattato di Lisbona avrebbe certamente anche conseguenze politiche importanti in Irlanda.