ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Caos in Gabon dopo la contestata elezione di Ali Bongo

Lettura in corso:

Caos in Gabon dopo la contestata elezione di Ali Bongo

Dimensioni di testo Aa Aa

È stato instaurato il coprifuoco a Port-Gentil, capitale economica del Gabon scossa dalle violenze dopo l’annuncio della vittoria di Ali Bongo alle presidenziali di domenica. È entrato in vigore ieri sera per due notti, e potrebbe essere prorogato se non tornasse la calma.

A Port-Gentil sono stati presi d’assalto tra l’altro il carcere, il consolato francese, e alcune installazioni della Total. Incidenti e proteste ci sono stati anche nella capitale Libreville. Ali Ben Bongo, figlio del defunto Omar Bongo che ha governato il paese per 41 anni, ha cercato di gettare acqua sul fuoco: “La competizione è ora terminata. Esistono delle istanze per fare ricorso. È a queste istanze che devono rivolgersi coloro che hanno dei reclami da fare”. Secondo i risultati comunicati dalla commissione elettorale, Bongo ha ottenuto il 41,73 per cento dei voti, contro il 25.88 dell’ex ministro dell’interno André Mba Obame e il 25,2 dell’indipendente Pierre Mambundu. Entrambi i candidati sconfitti hanno denunciato brogli. Nel corso delle proteste Mambundu sarebbe stato ferito dai militari intervenuti per disperdere i manifestanti.