ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Almeno cinque morti nello Xinjiang per scontri tra la polizia e esponenti dell'etnia han

Lettura in corso:

Almeno cinque morti nello Xinjiang per scontri tra la polizia e esponenti dell'etnia han

Dimensioni di testo Aa Aa

Sarebbero almeno cinque i morti causati a Urumqi, nello Xinjiang, dagli scontri tra esponenti dell’etnia han cinese e la polizia. Gli han protestano per quella che definiscono una insufficiente protezione delle autorità davanti alle provocazioni degli esponenti dell’etnia uiguri, turcofoni e di religione islamica.

L’ultima manifestazione, in ordine di tempo, è stata dispersa con le cariche della polizia e il lancio di gas lacrimogeni. Già lo scorso luglio nello Xinjiang erano scoppiati scontri interetnici tra uiguri e han. Anche in quella occasione l’intervento delle autorità cinesi fu drastico, riuscendo a soffocare le tensioni col ricorso alla forza. E anche ieri l’esercito ha ripreso il controllo della città grazie a un forte dispositivo di sicurezza. Per gli han la situazione si è andata complicando nelle ultime settimane, quando sono divenuti bersaglio di fantomatici aggressori armati di siringhe, che avrebbero finora ferito 531 persone.