ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

70 anni dopo il "treno di Winton" ritorna a Londra

Lettura in corso:

70 anni dopo il "treno di Winton" ritorna a Londra

Dimensioni di testo Aa Aa

Come settanta anni fa, il treno di Winton è nuovamente entrato in una stazione ferroviaria di Londra. Il convoglio, che allo scoppio della seconda guerra mondiale salvò 699 bambini ebrei dalla furia nazista, era partito da Praga. Tra il marzo e l’agosto 1939 face la spola con la capitale britannica.

A bordo molti di quegli stessi bambini che nel 1939 sarebbero finiti nella macchina di morte del terzo Reich, se non fosse intervenuto a salvarli un uomo d’affari britannico, impegnato in quei giorni in attività umanitarie in Cecoslovacchia, Nicholas Winton. Ormai centenario, Winton ha atteso sul binario l’arrivo del suo treno, e ha salutato tra la commozione generale gli anziani viaggiatori. La storia di questo “Schindler britannico” rimase sconosciuta per lunghi anni, fino quando a Winton non cominciarono a giungere le onorificenze da parte della regina Elisabetta e da parte del governo di Praga. In memoria della sua azione, da tempo nella stazione di Liverpool Street, esiste un monumento in bronzo, noto come il monumento ai bambini di Winton. In passato Nicholas Winton è stato candidato al premio Nobel per la pace, sostenuto nella corsa dalle firme di centinaia di migliaia di studenti delle scuole superiori di Gran Bretagna e Cecosolovacchia.