ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Germania: Merkel ottimista, nonostante la battuta d'arresto

Lettura in corso:

Germania: Merkel ottimista, nonostante la battuta d'arresto

Dimensioni di testo Aa Aa

“Abbiamo perso, ma niente panico”: la CDU della cancelliera tedesca Angela Merkel, che resta largamente favorita nei sondaggi per le legislative di settembre, incassa il colpo delle regionali, ammette che il calo di consensi è netto, ma ritiene che il voto di domenica non sia destinato ad avere conseguenze a livello nazionale.

“Abbiamo tutte le possibilità di vincere le elezioni federali, e in seguito formare il governo insieme ai liberali. Noi siamo il grande partito centrista” Di diverso parere il candidato della SPD alla cancelleria, Franck Walter Steinmeier: ieri sera il ministro degli esteri sottolineava il forte calo di consensi della CDU, e parlava di una buona giornata per la SPD. I socialdemocratici, pur alleati nel governo federale con la CDU, fanno una campagna d’opposizione. E, comunque vadano le cose, si sa fin d’ora che la grande coalizione non si riproporrà per il prossimo governo. La CDU ha già scelto di tornare con i liberali della FDP, che tra l’altro hanno guadagnato molto, alle regionali. E se la SPD ha sostanzialmente conservato i voti nella tornata di ieri, l’attenzione è dedicata soprattutto al vincitore, la sinistra radicale, Die Linke, guidata dal grande ex della SPD, Oskar Lafontaine, che dei socialdemocratici fu segretario e candidato alla cancelleria. “Adesso – dice oggi Lafontaine, riferendosi al contesto regionale – tocca alla SPD formare un governo, perché si è rafforzata. Sono lieto che si sia aperta questa possibilità grazie a noi, e spero ne faccia bzuon uso”. A livello nazionale, la SPD ha sempre rifiutato l’alleanza con Die Linke. Ma a livello regionale è già accaduto, e nella Saar è ora probabile che si formi un governo di centro-sinistra-sinistra.