ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Francia: migliaia di conti correnti svizzeri nelle mani del fisco

Lettura in corso:

Francia: migliaia di conti correnti svizzeri nelle mani del fisco

Dimensioni di testo Aa Aa

Tremila conti correnti svizzeri, per un totale di circa tre miliardi di euro. I dati di quei conti, intestati a contribuenti francesi, sono finiti in possesso del governo di Parigi, che minaccia i presunti evasori: potranno regolarizzare la loro posizione entro il 31 dicembre, per non subire conseguenze più pesanti.

Il ministro francese al bilancio spiega: “Una volta scaduto il termine per la regolarizzazione, evidentemente saranno adottate le penalità massime. E in più, quando lo riterremo utile, potremo trasmettere i dossier alla giustizia, per valutare le conseguenze penali. È evidentemente molto più pesante, quindi invito tutti i francesi a regolarizzare la loro situazione” Non è stato precisato come le autorità siano venute in possesso di quei dati, e se sia un caso a sé o l’inizio di una nuova fase dei rapporti tra banche svizzere ed autorità fiscali europee: comunque sia, quei conti sono solo la punta dell’iceberg. “Tremila conti, per tre miliardi di euro, fanno un milione di euro per cliente: non sono grandi conti, grandi clienti. Per i grossi clienti, ci sono degli ingegneri patrimoniali, degli specialisti di fondazioni, di trust, che hanno potuto creare delle strutture molto sofisticate che oggi restano impermeabili al fisco francese. E quelli hanno miliardi” La notizia dei tremila conti, diffusa senza dettagli, serve a far paura proprio agli evasori privi di coperture particolarmente sofisticate, perché si dichiarino subito. Per gli altri, occorrono indagini molto più complesse. E delicate.