ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Dopo oltre mezzo secolo i democratici al potere in Giappone

Lettura in corso:

Dopo oltre mezzo secolo i democratici al potere in Giappone

Dimensioni di testo Aa Aa

All’indomani della storica vittoria alle elezioni politiche giapponesi, il leader del partito democratico non perde tempo, e avvia da subito le consultazioni per la formazione del nuovo governo. Il primo dopo 54 anni di egemonia dei conservatori.

“C‘è voluto molto tempo, ma ce l’abbiamo fatta”, dice Yukio Hatoyama, primo ministro in pectore. “Ed è un nuovo inizio per creare un nuovo tipo di dirigenti politici, capaci di realizzare le aspettative della gente”. Severamente puniti i liberaldemocratici del premier uscente Taro Aso, crollati da 300 a 119 deputati. A loro viene imputata una insufficiente gestione dell’economia, mai come adesso segnata da record negativi, a cominciare dagli indici di disoccupazione. Per molti giapponesi la svolta servirà anche a favorire il rinnovamento nei metodi stessi della gestione politica, come dicono questo abitante della capitale. “Spero che faranno pulizia di tutto lo sporco che c‘è, cosa che i liberaldemocratici non hanno saputo fare”. “Non credo sia facile cambiare tutto, ma se non faranno quello che hanno promesso ci saranno conseguenze”, aggiunge un anziano. Il trionfo dell’opposizione ha spinto i mercati, con lo yen in netta rimonta sul dollaro, e una tendenza positiva degli scambi. Secondo molti analisti, si tratta di segnali che riflettono l’ottimismo degli ambienti economici davanti al nuovo assetto di potere.