ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Elezioni in Gabon, accuse di brogli e tensioni

Lettura in corso:

Elezioni in Gabon, accuse di brogli e tensioni

Dimensioni di testo Aa Aa

Prime accuse di brogli ed episodi sporadici di violenza durante le elezioni in Gabon.

La giornata di voto è iniziata con diversi ritardi nell’apertura dei seggi. Tra gli elettori in coda, in alcuni casi il nervosisimo è sfociato in scontri, lanci di pietre, accuse, il tentativo di linciaggio di un presunto autore di brogli. L’ex premier Casimir Oye Mba ha ritirato la sua candidatura durante lo scrutinio, avrebbe definito queste elezioni una farsa, anche se la notizia non ha conferme ufficiali. Il Gabon è una ex colonia francese, ricca di petrolio, dove la maggior parte della popolazione vive tuttavia in povertà. Il principale favorito di queste elezioni è Ali Ben Bongo, figlio di Omar Bongo, il presidente morto in giugno dopo aver guidato il Paese per 40 anni. Ha già annunciato che utilizzerà ogni mezzo legale per preservare l’ordine. I confini del paese sono chiusi fino a martedì. La vittoria di Bongo sembrava certa fino a che cinque candidati non si sono ritirati per dare il proprio sostegno al principale sfidante Andrè Mba Obame, ex ministro degli interni.