ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Netanyahu smentisce le voci di accordi sul congelamento delle colonie

Lettura in corso:

Netanyahu smentisce le voci di accordi sul congelamento delle colonie

Dimensioni di testo Aa Aa

Non è vero che Israele intende cedere sul congelamento delle colonie. L’ha affermato il primo ministro Benjamin Netanyahu a Berlino, dove ha visitato la villa della conferenza di Wannsee, in cui i nazisti decisero i dettagli della soluzione finale. Netanyahu, dopo aver comparato la Germania nazista con l’Iran di oggi, ha chiesto sanzioni e posizioni più ferme contro Teheran e il suo programma nucleare.

Poi, dopo aver incontrato il cancelliere Angela Merkel, che ha chiesto ancora una volta di fermare i piani edilizi dello Stato ebraico in Cisgiordania, ha dichiarato: “Per quanto riguarda alcune voci che abbiamo sentito, riguardo accordi e decisioni sul congelamento delle colonie, queste voci non hanno fondamento, poiché non c‘è nessuna decisione e nessun accordo”. Ci sarebbero però delle aperture: sarebbe in discussione la possibilità per Israele di completare 2.500 unità abitative in costruzione, con la promessa di non costruirne altre. Anche gli Stati Uniti hanno ammorbidito le loro posizioni: per Washington il congelamento della colonizzazione non è più una condizione sine qua non per la ripresa dei negoziati con i palestinesi.