ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Nel Regno Unito l'associazione dei pazienti denuncia maltrattamenti negli ospedali

Lettura in corso:

Nel Regno Unito l'associazione dei pazienti denuncia maltrattamenti negli ospedali

Dimensioni di testo Aa Aa

Un’associazione britannica di difesa dei pazienti ha chiesto alle autorità sanitarie di rivedere gli standard per l’assistenza ai malati, alla luce dei numerosi casi di “crudeltà” registrati dalla “Patients Association”.

L’organizzazione ha diffuso un rapporto in cui 16 persone raccontano la propria esperienza. Una donna parla delle umiliazioni subite da suo marito in ospedale: “Due infermiere sono venute, lo hanno afferrato ciascuna per un braccio e gli hanno detto: siediti, siediti John, e hanno provato a infilargli sotto una padella sanitaria. I suoi occhi erano vitrei e vuoti, lo ho guardato e ho detto all’infermiera: non si può infilare una padella a una persona che soffre così tanto. Allora lo hanno lasciato andare a letto e gli hanno tirato i vestiti addosso”. I casi documentati parlano di malati terminali trovati sporchi e abbandonati dai familiari, di infermiere incapaci e indifferenti, della “dignità negata” a molti pazienti. “Mi si spezza il cuore – dice Claire Rayner, direttrice della “Patients Association” -. A parte tutto, c‘è una grande sofferenza psicologica quando si vive in un ambiente così ostile. Nessuno si preoccupa di te, nessuno ti dà retta. Tutti sono impegnati e vanno di fretta… E questo ambienta rallenta i tempi di recupero del paziente” Il ministero della sanità sostiene che questo tipo di atteggiamenti riguardano solo l’1 o 2% del personale medico. Per l’associazione anche se si tratta di una minoranza bisogna individuarla e radiarla dall’ordine.