ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Irlanda, Ryanair si schiera per il si al referendum sul Trattato Ue

Lettura in corso:

Irlanda, Ryanair si schiera per il si al referendum sul Trattato Ue

Dimensioni di testo Aa Aa

Ryanair si schiera per il si al referendum irlandese sul Trattato di Lisbona.

Il patron della compagnia aera low cost con sede a Dublino, Michael O’Leary, ha deciso di finanziare la campagna perché convinto che più Europa garantirà all’Irlanda un avvenire economico più sicuro. Un parere che sembra diventato maggioritario nell’isola. A far cambiare idea agli irlandesi, che un anno fa bocciarono il Trattato europeo, è stata per un verso la crisi economica, la peggiore con cui il paese si sia confrontato. Ma c‘è anche una ragione politica. Il premier Brian Cowen è infatti riuscito a ottenere la garanzia che, con l’entrata in vigore del nuovo Trattato, l’Irlanda manterrà un suo rappresentante alla Commissione europea. La battaglia non è però ancora vinta. Il referendum si terrà il 2 ottobre e i partiti euroscettici faranno di tutto per far prevalere il no, come accadde nel 2008.