ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Ungheria, bottiglie molotov contro l'ambasciata slovacca

Lettura in corso:

Ungheria, bottiglie molotov contro l'ambasciata slovacca

Dimensioni di testo Aa Aa

Due bottiglie molotov sono state lanciate contro l’ambasciata slovacca a Budapest. La polizia ungherese precisa che le bombe non sono esplose e non hanno quindi provocato danni all’interno dell’edificio.

L’episodio si inserisce in un contesto diplomatico già teso tra Slovacchia e Ungheria. Venerdì scorso, il presidente ungherese, Laszlo Solyom, ha dovuto annullare una visita nel vicino paese perché il premier slovacco gli ha negato l’ingresso. La visita avrebbe coinciso con il 41esimo anniversario della repressione sovietica della primavera di Praga. E dal momento che alla repressione parteciparono anche le truppe ungheresi, a Bratislava la visita di Solyom è stata letta come una provocazione. Il presidente ungherese era atteso a Komarno, una cittadina della Slovacchia meridionale, dove avrebbe dovuto partecipare all’inaugurazione di un monumento dedicato a Santo Stefano, primo re di Ungheria. Non a caso la cittadina conta una forte presenza della minoranza linguisitica ungherese. Proprio quella che, insieme alla minoranza etnica magiara, è entrata nel mirino del governo slovacco, di cui fa parte, dal 2006, anche un partito nazionalista.