ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

La Mini compie mezzo secolo

Lettura in corso:

La Mini compie mezzo secolo

Dimensioni di testo Aa Aa

Mezzo secolo fa, nasceva la Mini. La piccola trazione anteriore che ha cambiato l’idea di automobile. Era il 1959. Alec Issigonis progetta per la British Motor Company una vettura dai consumi ridotti. Nulla di geniale, di rivoluzionario, ma a segnare la sua fortuna, l’aver concentrato in così poco spazio, poco più di tre metri, una serie di caratteristiche che gli automobilisti di inizio anni Sessanta cercavano. Non solo un mezzo anticonformista, ma anche moderno ed economico. Costruzione monoscocca, motore trasversale.

Vincitrice di tre Rally di Montecarlo, legata al leggendario pilota britannico John Cooper, la Mini diventa presto icona, anche cinematografica, sfrecciando in film come “Un colpo all’Italiana” del 1969 e il suo remake del 2003, “The Italian Job”. Tante stelle della musica e del grande schermo la vogliono. Oggi, come agli esordi, chi ama la Mini, la cura come un gioiellino. Dal 26 agosto del 1959 di anni ne sono passati. La doppia vita della Mini è passata con 6 milioni di esemplari prodotti. Nel 2001, dalle ceneri della vecchia, è nata la nuova Mini, prodotta dalla BMW, che ne ha acquistato il marchio. La nuova sfida è ora quella di sopravvivere a questi tempi di crisi.