ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

La dinastia Kennedy, fine di un'epoca

Lettura in corso:

La dinastia Kennedy, fine di un'epoca

Dimensioni di testo Aa Aa

Il mito nasce negli anni 20, con una tribù di nove bambini. Cattolici, di origine iralndese, già loro nonno era in politica, e militava tra i democratici.

La stella è il secondogenito: nel ’61, John Fitzgerald Kennedy, a 43 anni è eletto presidente degli Stati Uniti. Con lui, la bellezza, la gioventù, il carisma, aria e idee nuove entrano alla Casa Bianca. Sua moglie Jacky e i loro bambini, Caroline e John junior, detto John-John conquistano il cuore degli americani, e non solo. Il 22 Novembre del 63, tutto finisce. Jfk viene assassinato a Dallas. L’onda d’urto scavalca le frontiere del paese. I funerali vengono trasmessi in diretta anche nell’allora Unione Sovietica. L’immagine del saluto militare del piccolo John resta scolpita nella memoria. Il clan è al completo, Ted è in prima fila. Adam Clymer, autore di “Edward M. Kennedy: A Biography”: “Ted gli era molto vicino. Era molto vicino anche al fratello Jack, che era il suo padrino. Ted si trovava al senato, stava presiedendo la seduta quando arrivò la notizia da Dallas. Ebbe un collasso”. Edward, detto Ted è il più giovane della famiglia. Dei 4 fratelli, il primogenito era morto in guerra nel ’44, consolidando ancor più i legami tra John, Robert e Ted. Quando John viene assassinato, Ted ha 31 anni. E quando Robert decide di presentarsi alle presidenziali, Ted teme il peggio “Era preoccupato per la candidatura di Robert – spiega Clymer – temeva un altro assassinio. E quando effettivamente spararono a Robert, e lo uccisero, Ted cadde in una profonda depressione, è forse il modo più semplice per descriverlo. Ci vollero parecchi mesi prima che potesse tornare al Senato”. Ted tornerà e per lui sarà una questione d’onore, continuare l’opera politica di famiglia. Ma un primo tentativo di raggiungere la Casa Bianca viene stroncato dallo scandalo dell’incidente in cui muore la sua giovane segretaria. Viene condannato per omesso soccorso. Degli 8 fratelli di Ted, solo una vive ancora. “E’ la fine dell’era Kennedy – dice Clymer – Non credo che ci sia alcuna ragione di dire che sia la fine dei valori che incarna nel partito democratico. Ma credo sia abbastanza facile dire che sì, è la fine di un’era” La fine di un’epoca, almeno per quanto riguarda la prima generazione. Resta però Caroline, la primogenita di Jfk e unica erede legittima, dopo la morte in un incedente aereo di suo fratello John. Caroline, che non nasconde la sua passione per la politica.