ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Netanyahu in Europa parla la questione degli insediamenti

Lettura in corso:

Netanyahu in Europa parla la questione degli insediamenti

Dimensioni di testo Aa Aa

Qualche progresso, ma niente svolte definitive nel processo di pace. Le prospettive del viaggio europeo di Benjamin Netanyahu, iniziato a Londra, potrebbero non spingersi oltre. Con le proteste di un gruppo di palestinesi a fare da sottofondo, il premier israeliano è stato accolto a Downing Street da Gordon Brown.

Al centro del suo viaggio tra Regno Unito e Germania, dove incontrerà il Cancelliere Angela Merkel, sempre la questione degli insediamenti: “Ci sono circa 250.000 coloni – ha detto Netanyahu. Hanno una vita. Hanno figli che devono andare a scuola. Hanno bisogno di aule, hanno bisogno di asili. C‘è bisogno di un posto per allogare le famiglie. Tutto questo è assai diverso dallo strappare terra e ho detto chiaramente che non costruiremo nuovi insediamenti o esproprieremo terra per quelli già esistenti”. Prima di volare a Berlino, Netanyahu incontrerà domani George Mitchell, l’inviato speciale per il Medio Oriente degli Stati Uniti, che continuano ad esigere un congelamento senza condizioni.