ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Incendio sotto contro in Attica. Polemiche sul piano anticendio

Lettura in corso:

Incendio sotto contro in Attica. Polemiche sul piano anticendio

Dimensioni di testo Aa Aa

Migliora la situazione in Grecia ma è un disastro. L’incendio che per quasi tre giorni ha bruciato gran parte dell’Attica minacciando Atene è ora sotto controllo. Per precauzione resta lo stato di allerta da Pikermi a Maratona, da Dioniso a Santo Stefano le zone piu’ colpite. Nuovi focolai vengono segnalati ancora a Porto Germeno in Boezia, e sulle isole di Evia, Skyros e Zante.

Il lavoro dei vigili del fuoco e dei canadair inviati anche da Italia e Francia e Unione Europea è stata una vera e propria corsa contro il tempo. Le autorità locali parlano di un disastro gigantesco dovuto alla mancanza di un vero piano antincendio: bilancio migliaia di sfollati, oltre 20 mila ettari di foreste e coltivazioni bruciate ma fortunatamente nessuna vittima. “ Il governo dovrebbe pensare a potenziare i mezzi dei vigili del fuoco, comprando anche altri canadair. Solo cosi’ si puo’ far fronte a simili emergenze che hanno devastato la Grecia, il mio paese”. Mentre la sinistra chiede le sue dimissioni, il premier Karamanlis deve pensare a un piano per la ricostruzione: un piano per nulla facile.Ieri il prefetto di Atene aveva parlato di un disastro ambientale di proporzioni devastanti.