ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

20° anniversario della catena umana del Baltico

Lettura in corso:

20° anniversario della catena umana del Baltico

Dimensioni di testo Aa Aa

I tre paesi baltici celebrano il ventesimo anniversario della catena umana contro la dominazione sovietica, il primo atto di rivolta contro i russi. Diverse manifestazioni sono in programma, fra cui una staffetta podistica cui partecipa anche il presidente lettone Valdis Zatlers. Alla gara si sono iscritti migliaia di lituani, estoni e lettoni. La data è stata scelta perché è quella in cui, nel ’39, fu siglato il patto Ribbentropp-Molotov che mise i paesi baltici nelle mani dei russi, fino all’attacco nazista contro l’Unione Sovietica:

“L’anniversario è nei nostri cuori. Quelli che parteciparono alla catena umana hanno le lacrime agli occhi ricordando quei fatti. E’ un momento per festeggiare e ricordare”. Il 23 agosto del 1989 quasi 2 milioni di cittadini baltici parteciparono a una catena umana che raggiunse i 600 km di lunghezza unendo le tre capitali: Riga, Tallinn e Vilnius. Questo episodio di lotta è stato un momento chiave sulla strada che, nel ’91, ha portato l’Estonia, la Lettonia e la Lituania all’indipendenza. Dal 2004 i tre paesi baltici sono membri dell’Unione Europea e della NATO. Ma, dopo anni di crescita economica record, l’area subisce in pieno gli effetti della crisi mondiale. Soprattutto la Lettonia.