ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

L'Ue invita l'Afghanistan alla chiarezza sui possibili brogli

Lettura in corso:

L'Ue invita l'Afghanistan alla chiarezza sui possibili brogli

Dimensioni di testo Aa Aa

Un risultato incoraggiante, ma le denunce di frode nel voto in Afghanistan preoccupano l’Unione Europea.

Le elezioni provinciali e presidenziali di giovedì scorso sono state un successo per Kabul che ha saputo evitare il bagno di sangue promesso dai taleban. Ma la contrapposizione tra il Presidente uscente Hamid Karzai e il principale sfidante, l’ex ministro degli Esteri Abdullah Abdullah che reclamano entrambi la vittoria, creano un clima di potenziale tensione. Secondo gli osservatori europei inoltre sono state evidenti le disparità nella partecipazione al voto, più elevata nel Nord che nel Sud. Il Presidente americano Barack Obama ha insistito tuttavia sull’aspetto positivo del test elettorale: “E’ stato un importante passo in avanti nel cammino del popolo afghano per prendere in mano il proprio futuro, nonostante la minaccia dell’estremismo e della violenza”. Per conoscere i risultati definitivi ci vorranno ancora due settimane circa. Resta per ora il mistero della partecipazione effettiva al voto, stimata attorno al 45% ma non ancora ufficiale. Da oggi intanto gli afghani entrano nel nono mese del calendario islamico, quello del ramadan. E anche questa sarà una sfida per la sicurezza del Paese.