ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Lampedusa, 5 immigrati dicono che decine di altri compagni di viaggio sono morti nella traversata

Lettura in corso:

Lampedusa, 5 immigrati dicono che decine di altri compagni di viaggio sono morti nella traversata

Dimensioni di testo Aa Aa

Una nuova tragedia dell’immigrazione raccontata dagli unici sopravvisuti. Cinque eritrei stremati al limite delle forze sono stati soccorsi dalla guardia di finanza al largo di Lampedusa. Hanno raccontato di essere partiti in 78 venti giorni fa dalle coste libiche e che a poco a poco gli occupanti dell’imbarcazione hanno cominciato a morire.

Hanno raccontato anche di aver incrociato diversi pescherecchi ma nessuno di questi ha risposto alle richieste di aiuto. Le autorità maltesi hanno di detto di aver avvistato negli ultimi giorni sette cadaveri in mare, in acque libiche, che potrebbero appartenere al gruppo. Laura Boldrini dell’Alto commissariato per i rifugiati: “Quindi significa che più forte del rispetto della legge del mare è la paura o l’indifferenza. È come se queste persone fossero un po’ dei vuoti a perdere”. A Lampedusa, intanto, l’afflusso di immigrati è continuo. Dopo i cinque eritrei soccorsi nella mattinata di ieri, nel pomeriggio sono approdati altri due barconi. Uno dei quali è colato a picco mentre veniva trainato in porto.