ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

L'attentatore di Lockerbie saprà oggi se sarà rilasciato

Lettura in corso:

L'attentatore di Lockerbie saprà oggi se sarà rilasciato

Dimensioni di testo Aa Aa

Conoscerà oggi il suo destino Ali Mohamed Al-Megrahi, il cittadino libico detenuto in Scozia per la strage di Lockerbie malato terminale di cancro. Il ministro della giustizia scozzese Kenny MacAskill annuncerà nel primo pomeriggio la sua decisione: se il libico debba essere scarcerato, rimandato in patria a scontare il resto della pena o restare in carcere in Scozia.

“Penso sia assolutamente sbagliato scarcerare qualcuno che è stato condannato per un crimine così orribile”, ha detto Hillary Clinton, esprimendo la contrarietà di Washington alla liberazione di Megrahi. Si oppongono al rilascio anche molti dei parenti delle 189 vittime americane di Lockerbie. Ma le famiglie di molti dei britannici rimasti uccisi nell’esplosione la pensano diversamente. Alcuni credono anche che le prove presentate al processo non siano sufficienti per dimostrarne la colpevolezza. Megrahi sta scontando 27 anni di reclusione per l’attentato al Boeing della Pan Am esploso nei cieli di Lockerbie il 21 dicembre 1988. Nell’esplosione morirono 270 persone.