ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Afghanistan: seggi aperti, Karzai ha già votato

Lettura in corso:

Afghanistan: seggi aperti, Karzai ha già votato

Dimensioni di testo Aa Aa

Il Presidente afghano, Hamid Karzai, è stato tra i primi stamattina a recarsi a votare: sono diciassette milioni gli afghani chiamati a scegliere il nuovo presidente e rinnovare le amministrazioni provinciali, e con ogni probabilità sarà Karzai a succedere a sé stesso, anche se i sondaggi della vigilia davano in crescita il principale rivale, Abdullah Abdullah, ex ministro degli esteri. Karzai vincerebbe, ma solo dopo il ballottaggio. Il presidente uscente ha rinnovato l’invito a votare:

“Chiedo al popolo afghano di uscire e votare, in modo che, attravorso il voto, l’Afghanistan possa divenire un Paese più pacifico, più sicuro e migliore” Tra delusione, per un Paese ancora lontano dalla pacificazione e dallo sviluppo immaginato, e minacce dei taleban, molti potrebbero essere spinti a non votare. E una sconfitta per scarsa affluenza sarebbe una sconfessione non solo per il presidente uscente, ma anche per l’amministrazione americana, per Barak Obama e la sua decisione di concentrare gli sforzi proprio sull’Afghanistan. I taleban fanno di tutto per perturbare le elezioni: i primi razzi della giornata sono piovuti su Kandahar, poco prima dell’apertura dei seggi.