ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

In Siberia i funerali delle vittime della centrale idroelettrica

Lettura in corso:

In Siberia i funerali delle vittime della centrale idroelettrica

In Siberia i funerali delle vittime della centrale idroelettrica
Dimensioni di testo Aa Aa

In Russia il dolore dei familiari ai funerali delle vittime dell’incidente in una centrale idroelettrica siberiana.

Sono tredici i morti secondo un nuovo bilancio del ministero delle situazioni di emergenza. Oltre sessanta i dispersi. Le loro famiglie denunciano la lentezza delle autorità nel comunicare le informazioni. Nella centrale di Saiano Shushenskaia, 4300 chilometri da Mosca, si continua a rimuovere le macerie. Una squadra di 16 sommozzatori è impegnata nelle ricerche dei dispersi. Tra le cause dell’incidente un brusco aumento della pressione dell’acqua, ma sotto esame ci sono anche altre ipotesi. C‘è inoltre il rischio di una catastrofe ecologica: circa 40 tonnellate di prodotti petroliferi si sono riversati nel fiume Ienisei, una macchia lunga 15 chilometri. L’incidente riporta di nuovo l’attenzione sulla vetustà di strutture di epoca sovietica. La centrale, costruita nel 1978, non era stata sottoposta a revisione. La sua ricostruzione potrebbe costare quasi 900 milioni di euro.