ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Iran: liberata su cauzione la giovane francese accusata di spionaggio

Lettura in corso:

Iran: liberata su cauzione la giovane francese accusata di spionaggio

Dimensioni di testo Aa Aa

Clotilde Reiss è libera. La giovane ricercatrice francese è uscita su cauzione dal carcere di Teheran, dove era stata rinchiusa il primo luglio per aver partecipato alle manifestazioni contro la rielezione di Ahmadinejad.

La ragazza – accusata di spionaggio – fino alla conclusione del processo resterà confinata nell’ambasciata francese della capitale iraniana. “Sono molto felice” afferma il padre Remi Reiss. “Siamo tutti un po’ euforici perché è la fine di…è un primo passo molto importante…il prossimo, naturalmente, sarà il ritorno in Francia: cosa succederà lo vedremo nelle prossime settimane”. In Iran domenica è iniziato un nuovo processo a carico degli oppositori di Ahmadinejad. Davanti alla corte sono comparsi una trentina di iraniani accusati di aver partecipato a manifestazioni illegali, danneggiato beni pubblici e di aver ferito degli agenti. All’indomani delle presidenziali di giugno centinaia di sostenitori dell’opposizione riformatrice erano scesi in piazza per contestare la rielezione di Ahmadinejad, denunciando brogli. Proteste a cui il regime aveva risposto duramente. Centinaia le persone finite in carcere, tra cui la giovane francese per la quale Parigi chiede la liberazione incondizionata e il proscioglimento da ogni accusa.