ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Gaza, i radicali sfidano Hamas

Lettura in corso:

Gaza, i radicali sfidano Hamas

Dimensioni di testo Aa Aa

Un gruppo radicale sfida Hamas nella Striscia di Gaza e proclama l’emirato islamico e l’applicazione della sharia. La reazione della polizia di Hamas, che controlla la Striscia, è durissima. La moschea di Rafah dove si erano riuniti i seguaci di Abdelatif Moussa, leader del movimento Jund Ansar Allah allineato con al Qaeda, è stata circondata. Scontri armati sono scoppiati e sono proseguiti per tutta la notte. Un bilancio provvisorio parla di 16 morti e 100 feriti, tra cui molti civili.

“Chiunque appartenga a questo gruppo – dice il portavoce di Hamas – deve arrendersi immediatamente e consegnare le armi alla polizia palestinese e alle forze di sicurezza, altrimenti sarà perseguito dalla legge”.

I militanti di Jund Ansar Allah, che significa “soldati dei partigiani di Dio”, si erano già fatti conoscere dalla popolazione di Gaza minacciando gli esercenti di locali pubblici e i frequentatori delle spiagge per uno stile di vita giudicato poco rispettoso della religione.