ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Islandesi contro rimborso ai correntisti stranieri

Lettura in corso:

Islandesi contro rimborso ai correntisti stranieri

Dimensioni di testo Aa Aa

Gli islandesi dicono “no” al rimborso da quasi 4 miliardi di euro ai correntisti britannici e olandesi di una banca on-line fallita nell’ottobre scorso. Circa tremila persone hanno manifestato ieri davanti al Parlamento di Reykjavik, che stenta a trovare una maggioranza per votare la ratifica dell’accordo di rimborso firmato dal governo di centrosinistra.

Anche Einar Gudmundsson, scrittore molto famoso in Islanda, ha preso la parola contro la legge, sostenendo che si cerca di far pagare ai cittadini gli errori e le responsabilità dei dirigenti di una banca privata. La banca online IceSave garantiva tassi d’interesse superiori alla media europea. Per questo ha attratto oltre 300 mila correntisti britannici e olandesi, che però sono rimasti con un palmo di naso quando l’istituto Landsbanki, che controllava IceSave, è stato nazionalizzato.