ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

La nuova guardia di Fatah prende le redini del comitato centrale

Lettura in corso:

La nuova guardia di Fatah prende le redini del comitato centrale

Dimensioni di testo Aa Aa

Promossa la nuova guardia di Fatah al sesto congresso del Partito. Ufficializzati i risultati che riguardano il nuovo comitato centrale, dopo il riconteggio.

Diciannove i membri, due terzi di essi vi siederanno per la prima volta. Altri tre saranno designati dal comitato stesso. Mahmoud Abbas, riconfermato venerdì scorso alla guida di Fatah, ha definito il processo elettorale “libero chiaro e preciso”. “Grazie a dio il sesto congresso di Fatah si è chiuso con un enorme successo”, ha detto Abbas, “la nostra unità ne è uscita rafforzata, la nostra determinazione più forte, la nostra fiducia nel futuro più ampia. E’ un nuovo inizio verso la libertà e l’indipendenza”. Esclusi importanti nomi del passato come Abu Ala. L’ex premier palestinese ha fatto ricorso contro i risultati e contro le modalità di svolgimento della votazione. Critiche anche le attiviste di Fatah, deluse dall’assenza di donne nel comitato centrale. Tra i nuovi eletti Marwan Barghouti, simbolo dell’Intifada, incarcerato in Israele. Ancora in corso il riconteggio dei voti del consiglio rivoluzionario. Il congresso, il primo in vent’anni, per la prima volta si è svolto in territorio palestinese, a Betlemme.