ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Germania: si scaldano i toni della campagna elettorale

Lettura in corso:

Germania: si scaldano i toni della campagna elettorale

Dimensioni di testo Aa Aa

Primi fuochi d’artificio in Germania di una campagna elettorale giocata all’insegna dell’equilibrio, nel nome della Grosse Coalition, che potrebbe facilmente ripetersi nella prossima legislatura.

A sette settimane dalle politiche di settembre, l’aspirante cancelliere socialdemocratico Frank-Walter Steinmeier, in netto svantaggio nei sondaggi, accusa la rivale conservatrice Angela Merkel di voler evitare il dibattito politico per conservare il proprio vantaggio. “Penso – ha detto Steinmeier – che non possiamo andare avanti come abbiamo fatto finora. Non possiamo trascorrere le sette settimane che ci separano dalle elezioni del 27 settembre continuando a dire ai membri del partito di non fare campagna elettorale facendo solo fotografie”. L’allusione è ai generosi decolleté di Angela Merkel e Vera Lengsfeld, pubblicati dalla candidata della CDU a Berlino con la scritta “abbiamo qualcosa in più da offrire”. Sulla questione il cancelliere non si pronuncia, ma appena tornata dalle vacanze in Italia, abbandona la tregua imposta dalla Grosse Coalition e lancia le prime frecciate all’Spd. Merkel scredita il programma di Steinmeier per creare 4 milioni di impieghi in 10 anni forte di un sondaggio che considera la promessa elettorale poco realizzabile, e ribatte che la CDU ha optato per una campagna di basso profilo perché il paese è in recessione.